Scegliere un gioco

L'arrivo di un animale nella sua nuova casa è sempre accompagnato dal desiderio di procurare un gran numero di giochi per il suo ed il nostro divertimento. Esistono svariati tipi di giocattoli: per cani, per gatti, diversi per misura e forma. Ma qual è il giocattolo più adatto ai nostri amici a quattro zampe?

Bisogna stare attenti a: 


- Materiale con cui è stato realizzato; 
- Composizione (se è realizzato con parti piccole, grandi o removibili).

I giocattoli devono essere realizzati con materiali atossici perché gli animali usano sempre la bocca.

Un giocattolo deve sempre riportare il marchio CE della Comunità Europea e le vernici utilizzate devono essere rigorosamente atossiche. 

Altro aspetto fondamentale è la forma del giocattolo, la presenza di parti piccole o smontabili e la facilità con cui gli animali possono romperlo. Rompendosi, un giocattolo, non deve mai formare delle schegge.

E' facile che un oggetto piccolo possa essere ingoiato od inalato con conseguenze anche gravi sulla salute del soggetto. Bisognerebbe sempre evitare i giochi in cui sono presenti occhietti di plastica incollati, fischietti o qualsiasi appendice facilmente staccabile.

Consigli:

 

- Appena si nota che un giocattolo è lesionato bisogna sempre cercare tutti i pezzi per essere sicuri che nulla sia stato ingerito. Eliminare immediatamente il gioco sostituendolo con uno più adatto.
- Non fornire ai cani ossa vere di nessun genere, un'accidentale ingestione può spesso passare inosservata ma alcune volte può causare gravissimi problemi di salute;
- Non fate giocare i vostri cani con le palline da tennis, la polvere e la sabbia che si fermerà tra i peli della pallina consumerà presto i denti del vostro amico, come se fosse una carta vetrata. Per lo stesso motivo non giocate mai con le pietre.

Se il mio amico ha ingerito od inalato un frammento del suo gioco?

 

Rivolgetevi immediatamente al vostro veterinario di fiducia che vi saprà indicare la miglior cosa da fare. In alcuni casi basterà monitorare il loro transito lungo l'apparato digerente. In caso di oggetti inalati o di ingestione di fili o corpi che possono bloccarsi a livello intestinale, la cosa migliore sarà la loro immediata rimozione. Se i corpi estranei sono a livello di apparato respiratorio o primi tratti dell'apparato digerente (esofago, stomaco e primissimi tratti dell'intestino) è molto probabile che possano essere rimossi mediante l'utilizzo di endoscopi rigidi o flessibili abbinati ad opportuni strumenti.

Cos'è un endoscopio? 

 

Un endoscopio è un sofisticato e sottile strumento che permette di visionare, su di un monitor, cavità anche piccolissime. Grazie all'utilizzo di questa tecnologia, oggetti molto piccoli appaiono grandi e nitidi. Nella maggior parte dei casi, l'uso contemporaneo di opportune pinze permette di rimuovere i corpi estranei dalle cavità indagate e di verificare l'esistenza di altri accidentali residui. E' sempre utile rivolgersi a strutture che abbiano questa particolare tecnologia per essere sicuri di risolvere nel migliore dei modi questo problema, cercando di evitare interventi chirurgici ben più invasivi.

Clinica Veterinaria Città di Bari